Castel dell’Ovo

Una leggenda narra che il mago Virgilio vi nascose nelle fondamenta un uovo magico dal quale dipendevano le sorti di Napoli. Alla sua rottura sarebbe seguita la distruzione della città; compito del popolo era quindi di proteggerlo costantemente.

Costruito sui resti del Castrum Lucullanum, residenza del patrizio romano Lucio Licinio Lucullo, Castel dell’Ovo è divenuto poi fortezza inespugnabile durante la dominazione normanna ed angioina. È situato sull’isolotto di Megaride ed è circondato dal Borgo Marinari, un folkloristico porticciolo animato prevalentemente da bar, ristoranti e locali che sembrano costituire una cittadella a sé.

Il più antico castello di Napoli, visitabile gratuitamente, ospita spesso mostre d’arte ed esposizioni fotografiche. Inoltre, al suo interno si possono ancora ammirare la torre Normanna e la torre Maestra, dalle quali si gode di una splendida vista della città.

La fortezza è collegata, attraverso un ponte levatoio, al cosiddetto Lungomare di Napoli. La strada, ricca di ristoranti e pizzerie, si popola soprattutto nei week-end di artisti e musicisti di strada. Questa promenade, lunga quasi tre chilometri, fu realizzata nell’Ottocento e solo da qualche anno è stata resa pedonale. Il Lungomare ospita periodicamente eventi gastronomici, sportivi e culturali.

Distanza da B&B Chez Anna 3,3 Km

Raggiungibile con Linea 1 della Metropolitana. Fermata ‘Municipio’

Contattaci


  • Termini e condizioni
  • Cookie Policy
  • Privacy Policy
  • Credits
  •